La letteratura come menzogna by Manganelli, Giorgio

By Manganelli, Giorgio

Quando apparve l. a. letteratura come menzo­
gna (1967), los angeles scena letteraria italiana si
presentava piuttosto agitata. Lo spazio period
diviso fra i difensori di un establishmentche
vantava come glorie opere spesso medio­
cri e i propugnatori della «neo-avanguar-
dia», i quali non si erano accorti che los angeles pa­
rola «avanguardia» period stata appena colpi­
ta da una benefica senescenza. in keeping with ragio­
ni di topografia e strategia letteraria, Man­
ganelli fu assegnato (e si assegnò egli stes­
so) a quest’ultimo campo. Nondimeno, sin
dai suoi primi scritti, si capì che l. a. lettera­
tura di Manganelli non apparteneva a quel­
la battaglia dei pupi, ma rivendicava u n ’a­
scendenza più rem ota e insolente: quella
della letteratura assoluta.Che cosa si dovrà
intendere con questa espressione? Tante
cose various quanti sono gli autori che, e-
splicitamente o no, los angeles praticano. Ma un
presupposto è according to tutti comune: si è dato,
a un certo punto della nostra storia, un sin­
golare fenomeno according to cui tutto ciò che period
rigorosa ricerca e acquisizione di un vero -teologico, metafisico, scientifico - apparve
innanzitutto interessante in quanto mate­
riale, in line with nutrire un falso,una finzione per­
fetta e onniawolgente quale è, nella sua
ultima essenza, l. a. letteratura. A questo dio
oscuro e severo andava offerto tutto ciò
che sino allora aveva presunto di essere
giustificato in se stesso. Di questa ambizio­
sa eresia si può supporre fossero cultori, in
secoli lontani, Callimaco o Góngora o for-
s’anche Ovidio. Ma rimane il fatto che nes­
suno osò formularla sino a tempi recenti,
quando i romantici tedeschi cominciaro­
no a disarticolare con mano delicata ogni
presupposto dell’estetica. Come il surrea­
lismo non può dirsi assente anche da lette­
rature lontane, e tuttavia occorreva che un
giorno André Breton scrivesse il Manifesto
del surrealismoperché los angeles parola si divulgas­
se; così è accaduto che l’essenza menzo­
gnera della letteratura sia serpeggiata in line with
anni in tante opere, sinché Manganelli de­
cise, con gesto brusco e quasi burocratico,
di presentarla allo stato civile. E dunque
molto grave los angeles responsabilità che si prese,
dando quel titolo a una raccolta di saggi
dove si parla di Carroll e di Stevenson, di
Firbank e di Nabokov, di Dickens e di Pea-
cock, di Dumas e di Rolfe. Ma period un gesto
doveroso: lo avvertiamo tanto più oggi, nel
constatare che certe argomentazioni non
hanno più bisogno di essere confutate. Già
le aveva infilzate il cavalier Manganelli con
la sua lancia. E accaduto perciò a questo
libro, in breve pace, qualcosa di simile a
quello che avviene a tanti bei libri in tempi
più lunghi. Nascere come scandalo e sor­
presa, e vivere poi tranquillamente con l. a.
forza silenziosa dell’evidenza.

Show description

Read or Download La letteratura come menzogna PDF

Best literary books

Belonging Too Well: Portraits of Identity in Cynthia Ozick's Fiction (S U N Y Series in Modern Jewish Literature and Culture)

Exhibits how Ozick's characters try and mediate a fancy Jewish id, person who bridges the variations among conventional Judaism and secular American tradition.

Between Two Fires (The John Paul Jones Novels)

Commanding his small, bitterly divided squadron deep into enemy waters, John Paul Jones needs to grasp either the competition and himself as he joins the conflict that may seal his repute. in the meantime, his former comrade John Severence confronts one other, extra ominous model of battle at the frontiers of colonial ny.

The Words to Say It

THE phrases to assert IT by means of Marie Cardinal, translated by means of Pat Goodheart, Van Vactor & Goodheart writer, is within the phrases of Bruno Bettelheim "the most sensible account of a psychoanalysis as obvious and skilled by way of the sufferer. " it's the tale of a therapeutic set opposed to the occasions in Algeria. Taught in over 700 and fifty schools and universities as a textual content, and in over fifteen varied departments, literature at Harvard college and in classes in clinical ethics at Yale scientific university.

The World According to Itzik: Selected Poetry and Prose

Within the years among 1929 and 1939, while Itzik Manger wrote many of the poetry and fiction that made him well-known, his identify between Yiddish readers was once a family observe. known as the Shelley of Yiddish, he used to be characterised as being "drunk with talent". This anthology of Manger's paintings seeks to reveal the complete diversity of his genius in poetry, fiction and feedback.

Extra info for La letteratura come menzogna

Sample text

Collocato nell’ultima pagina del racconto, il gesto di stolido distacco di Secundra ha una funzione for­ male: conduce il lettore a riconoscere, in una finale, sarcastica epifania, la compresenza della mistificazio­ ne e deirilluminazione. Il punto più alto, e raro, del­ l'arte di Stevenson è l'artificialità tragica. È una ambizione « classica » : e Stevenson è classico, in modo anche letterale, scolastico. Studioso di scrit­ tori latini, ha cara la qualità colta e artefatta della prosa antica; ai suoi personaggi impone buone let­ ture: Mackellar cita Orazio, nella valigia di James troviamo le opere di Cesare, il vecchio padre di James e Henry attende la morte leggendo Livio; solo Henry, si noti, pare ignorare i classici.

Essa è fondamentalmente veritiera, colma di autentici sentimenti. Ignora il gesto conclu­ sivo della grande letteratura fantastica: la trasforma­ zione nella forma metallica della cerimonia di tutto ciò che fu privatamente miracoloso. Questo culmine contraddistingue tutta la lettera­ tura; ma in quella che si richiama airimpossibilità dell’universo essa assume una speciale drammaticità. Ma, insomma, nella cerimonia tutta la letteratura si scopre consanguinea: ed anzi nasce il pio dubbio che essa nella sua totalità aspiri al fantastico.

52 tragicità frustrata, insieme reale e minima, non sai se arma omicida o gioco d’ingegno. Ritornato in patria, il Quadrato che tenta di dar testimonianza di quel che ha visto, vien trattato da sedizioso, e non v’è dub­ bio che lo sia, e incarcerato. Il terrorismo linguistico non può ignorarlo. Ma questo è ancora gioco satirico. Chiuso ormai da sette anni nel carcere di Flatland, il Quadrato non può dubitare che vi sia un’altra, più comprensiva verità, e può solo augurarsi che la sua esperienza possa eccitare una generazione di ribelli, impazienti del povero mondo delle due dimensioni.

Download PDF sample

Rated 4.15 of 5 – based on 50 votes

About admin